Type and press Enter.

Pasta alla Nerano (con le zucchine)

Pasta alla nerano

Ho assaggiato la pasta alla Nerano, tanti -purtroppo- tantissimi anni fa. Ero in vacanza con i miei genitori e a fine giornata, era estate, qualcuno dei grandi dice “andiamo a Nerano a farci un piatto di pasta?”

Faccio notare che quando é stata pronunciata la frase erano già le 5 del pomeriggio, non avevamo certo saltato il pranzo e normalmente era l’ora per godersi ancora il mare prima di tornare in albergo a Capri.

Se siete di fertta e volete subito ingredienti e step cliccate qui

E invece la sirena del caso era Maria Grazia, del ristorante Maria Grazia a Nerano, pieds dans l’eau, tavoloni semplici di legno, in una delle baie più belle della penisola Sorrentina. Impossibile resistere. Una pasta strepitosa. Saporita, cremosa, fatta di pochi ingredienti. La ricetta originale di Nerano é ovviamente un segreto totale. C’é chi racconta di essere entrato nella cucina e di avere visto l’ingrediente nascosto, ma non lo dice.

Per me la ricetta é costruita sulla dolcezza delle zucchine, il provolone che fila e il profumo del basilico, tanto.

Passiamo in cucina

Ho messo l’acqua a bollire per la pasta. Nel frattempo ho tagliato per il lungo le zucchine, poi le ho affettate sottili e le ho fritte in olio di semi ben caldo fino a che erano belle marroncine. Le ho trasferite su una teglia coperta da carta da cucina per eliminare l’olio in eccesso, le ho salate e le ho insaporite con abbondante basilico tritato velocamente al coltello.

A questo punto l’acqua bolle e si può calare la pasta. A Napoli la pasta si “cala”…

Ho grattugiato il provolone, anche una punta di Pecorino e di Parmigiano. Ma non é obbligatorio avere tutti e tre i formaggi, perché il re della ricetta é il Provolone del monaco. Formaggio locale, chiamato così per il mantello che i pastori indossavano quando andavano a vendere i loro prodotti da Vico Equense (vicino a Nerano) a Napoli e che ricordava quello di un monaco.

Ma ritorniamo alla ricetta. A questo punto ho riscaldato in padella dell’olio extravergine di oliva con qualche spicchio d’aglio e il peperoncino, poi ho aggiunto le zucchine, la pasta che ormai era pronta al dente e ho lasciato insaporire qualche minuto aggiungendo anche dell’acqua di cottura della pasta. Ho spento e aggiunto i formaggi grattugiati mescolando energicamente. La pasta alla Nerano era pronta.

Pasta alla Nerano

Una stupenda ricetta di pasta con zucchine, basilico e provolone
Preparazione10 min
Cottura15 min
Tempo totale25 min
Portata: Primi piatti
Cucina: Italiana
Keyword: pasta, vegetariana, zucchine
Porzioni: 4 persone

Ingredienti

  • 480 g Pasta lunga (spaghetti, linguine…)
  • 600 g zucchine dolci
  • 150 g provolone del monaco
  • 25 g pecorino romano
  • 25 g parmigiano reggiano
  • 2 spicchi aglio fresco
  • 30 g basilico fresco
  • olio extravergine di oliva
  • olio di semi di arachide
  • sale e pepe

Istruzioni

  • Mettere a bollire abbondante acqua per la cottura della pasta
  • Lavare, asciugare e affettare le zucchine
  • Friggere le zucchine in abbondante olio di semi di arachide, poi trasferirle su carta da cucina per assorbire l'olio in eccesso
  • Condire le zucchine con sale e il basilico tritato al coltello
  • Buttare la pasta, nel frattempo riscaldare in padella 4 cucchiai di olio extravergine di oliva con due spicchi d'aglio
  • Grattugiare tutti i formaggi
  • Dopo qualche minuto, aggiungerein padella le zucchine e quando la pastaé al dente anche la pasta
  • Far insaporire aggiungengo qualche mestolo di acqua di cottura della pasta.
  • Togliere da fuoco, aggiungere i formaggi e mescolare per creare la cremina
  • Assaggiare e regolare di sale e pepe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »