Type and press Enter.

Linguine al pesto pantesco

Che nome fantastico “pesto pantesco”! Non posso pensare ad un’altra ricetta per i giorni di caldo: i pomodori maturi, i magnifici capperi di Pantelleria, il profumo del basilico, le mandorle. Sicilia 100% ! Nessun bisogno di accendere troppi fornelli. Semplicemente perfetta. Facilmente realizzabile ovunque. Oggi l’ho preparata con mortaio e pestello, ma a dire la verità bastano un bel coltello ed un tagliere per realizzare questo magnifico pesto che sa di estate.

Avevo già preparato qualcosa di simile ma più ricco, se volete leggete qui!

Ingredienti

Cosa serve? se siete di fretta cliccate qui sotto per avere la ricetta in pochi step!

se siete di fretta cliccate qui sotto per avere la ricetta in pochi step!

Pomodori maturi, mandorle, capperi di Pantelleria sotto sale, una manciata di foglie di basilico e di prezzemolo, del peperoncino piccante, aglio e ovviamente un buon olio extravergine di oliva. Sale e pepe, certo.

Preparazione

La prima cosa da fare é dissalare i capperi: metteteli in una ciotolina, con abbondante acqua fredda e durante la preparazione se potete cambiate l’acqua, in modo da eliminare l’eccesso di sale ed avere solo il gusto del cappero

Poi si preparano i pomodori. In tante ricette ho visto i pomodori ramati, io preferisco usare i perini, ben sodi. Scegliete voi. L’importante é svuotarli dai semi.

Ho sbollentato i pomodori in acqua bollente per 1 minuto, per poterli pelare facilmente, li ho svuotati dai semi e con il coltello li ho tritati, non troppo. Poi li ho messi in un colino appoggiato sopra una ciotola per perdere l’acqua. Il pesto deve risultare piuttosto asciutto, ma l’acqua che ottenete non buttatela! È perfetta per accompagnare sul fondo del piatto una tartare di pesce o una crudité di verdure.

A questo punto ho messo nel mortaio le mandorle, le foglie di basilico e di prezzemolo, la metà di uno spicchio d’aglio, i semi del peperoncino e i capperi ben scolati (e magari asciugati con della carta da cucina)

Ma come vi ho detto potete fare tutto tranquillamente con un bel coltello grande e il vostro tagliere

Finalmente si butta la pasta !

È arrivato il momento di far bollire l’acqua per la pasta, salata con una manciata di sale grosso. Ho buttato la pasta e sì finalmente a metà cottura in una bella ciotola ho messo i pomodori, il pesto di mandorle, basilico, prezzemolo e capperi e ho mescolato. È il momento di assaggiare e regolare di sale e pepe, con parsimonia perché i capperi portano già una buona dose di sapidità. E anche di aggiungere tre cucchiai di buon olio extravergine di oliva. Il pesto pantesco é pronto!

Mentre le mie linguine arrivano a cottura, ne approfitto per dire che il pesto pantesco é buonissimo anche servito su dei crostini.

Ho scolato bene la pasta, ho mescolato e portato in tavola.

Un ultimo appunto. I capperi piccoli sotto sale non solo altro che i fiori della pianta del cappero ancora chiusi, mentre quelli grandi, che vengono spesso serviti da soli per aperitivo detti anche “cucunci” sono i frutti della stessa pianta

Per le varianti

Potete aggiungere dei pomodori secchi tritati oppure un cucchiaio di pecorino grattugiato

Linguine al pesto pantesco

Preparazione15 min
Cottura10 min
Portata: Primi piatti
Cucina: Italiana
Keyword: Pesto
Porzioni: 4 persone
Chef: Maria Greco Naccarato

Ingredienti

  • 759 G pomodori maturi
  • 3 cucchiai Capperi di pantelleria sotto sale
  • 20 foglie Basilico fresco
  • 20 g Prezzemolo fresco
  • 40 g Mandorle senza buccia
  • 1 Peperoncino piccante
  • 1/2 Spicchio d'aglio
  • Olio extravergine di oliva, sale e pepe, sale grosso
  • 400 g Pasta tipo linguine

Istruzioni

  • Mettete a bagno i capperi in una ciotolina con acqua fredda
  • Sbollentate in acqua bollente i pomodori, poi passateli sotto acqua fredda per sbucciarli più facilmente. Tagliateli a metà e svuotateli dei semi
  • Su un tagliere tritateli al coltello, poi trafseriteli in un colino, sopra una ciotola per far perdere più acqua possibile
  • In un mortaio (o sul tagliere) raccogliete basilico, prezzemolo, mandorle e i capperi ben scolati e asciugati, i semi di peproncino e l'aglio. Tritate e tenete da parte.
  • Portate a bollore in una pentola abbondante acqua, non appena bolle salate con un pugno di sal grosso e aggiungete le linguine.
  • Quando le linguine sono quasi al dente, in una ciotola mescolate il trito verde con i pomodori. Assaggiate, regolate di sale e pepe e aggiungete l'olio extravergine di oliva
  • Scolate la pasta ben al dente e aggiungetela nella ciotola con il pesto, mescolate bene e portate in tavola!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »