By

Pane profumato alle erbe, un tesoro da tenere in frigo

La ricetta è la polvere verde nel piatto. Pane profumato alla erbe. Lo spolvero sulla pasta aglio, olio e peperoncino, ma anche sulle penne ai frutti di mare, la bruschetta, la focaccia, il formaggio spalmabile…

Lo tengo sempre in frigo in un piccolo tupper, perché fa magie…

E’ fatto di pane secco avanzato, qualche spicchio di aglio e erbe fresche. Tutte quelle che avete di stagione, che sia inverno o estate.

Lo faccio così: in una padella antiaderente riscaldo qualche cucchiaio di olio buon extravergine di oliva, con due spicchi d’aglio in camicia leggermente schiacciati. Quando è tiepido aggiungo metà delle erbe miste (tutte fuorché il basilico fresco e le foglie di prezzemolo), sopra il pane secco a fette e ancora erbe.

Oggi avevo rosmarino, timo, maggiorana, qualche gambo di prezzemolo e della maggiorana. Oltre al basilico fresco, naturalmente. A fuoco basso lentamente il pane assorbe tutti i profumi, lo giro da tutti i lati. In 20 minuti è pronto e lo lascio raffreddare, sempre nella padella. Deve abbrustolirsi, ma non bruciare perché altrimenti diventa amaro.

Appunti: l’aglio in camicia è l’aglio con la buccia, leggermente schiacciato con la lama di un coltello

Quando è freddo metto nel Bimbi (ma tutti i robot vanno bene) il pane, ma non le erbe, che ormai hanno già a dato tutto quello che potevano dare… e invece aggiungo tante foglie di basilico e qualcuna di prezzemolo. Aziono prima ad intermittenza e poi a velocità massima riduco in polvere.  Quando è una polvere, ma non troppo  fine e di un bel verde brillante, spengo e insaporisco con pepe macinato al momento, ma niente sale, lo potrebbe far annerire, lo aggiungo quando lo uso!

E quando lo aggiungo ritrovo tutti i profumi che mi mancano…

P.S  Quando siete di frettissima, vi autorizzo a frullare il pane secco senza farlo passare prima dalla padella, solo con il basilico e della maggiorana…